Maker Faire Rome 2021, i progetti protagonisti | Smart Theremin

Maker Faire Rome 2021, settore ARTS. Tra i progetti protagonisti c’era anche Smart Theremin, uno strumento musicale che produce suoni senza toccare alcun tasto. Con il movimento della mano sinistra si regola il volume e mentre con la destra la frequenza della nota. Lo strumento è basato sullo quello originale inventato da Lev Sergeevič Termen nel 1919. La più famosa virtuosa del Theremin è stata Clara Rockmore. A portarlo alla Fiera degli Innovatori sono stati Achille De Santis e Alessandra de Vitis.

Achille e Alessandra

Achille è un ingegnere elettronico che si interessa di telecomunicazioni. È promotore della conoscenza delle radiosonde meteorologiche e della decodifica dei dati. «Sono un maker e costruisco vari robot insieme ad Alessandra de Vitis che portiamo in varie manifestazioni» ha detto Achille. Alessandra invece è un fisico, musicista e «cacciatore di radiosonde – si definisce – sono un maker, adoro costruire robot e fare Cosplayer. A Lucca Comics e al Romics abbiamo portato alcuni robot costruiti insieme all’ingegner Achille de Santis, realizzati con il microcontrollore Arduino. Insieme abbiamo costruito anche la replica, elettronica, della macchina Enigma con la quale abbiamo vinto un premio alla Maker Faire di Trieste 2020».

Un po’ di storia

«Il primo strumento – spiegano – era realizzato con tubi elettronici a vuoto. Smart Theremin utilizza invece un microcontrollore e permette il controllo di numerosi parametri: volume, pitch, registrazione e tono. L’uscita in bassa frequenza può essere collegata direttamente ad un amplificatore audio con un cavetto. Il nostro strumento è piccolo, facile da utilizzare, stabile nel funzionamento. Ricalca il funzionamento di quello originale in chiave moderna con un consumo energetico irrisorio. Peraltro l’uso dello strumento è intuitivo e divertente e da la possibilità a tutti di poter suonare “ad orecchio”».

Maker Faire Rome 2021 – Smart Theremin – Alessandra de Vitis, Achille De Santis

A Maker Faire Rome 2021 è andata così

Smart Theremin è «un Theremin  autocostruito – racconta Alessandra – eravamo allo stand I03 Arts. Si sono avvicendate  tante persone incuriosite da questo strumento, e nei momenti di maggior afflusso hanno dovuto fare   una fila di qualche minuto pur  di ascoltare e provare questo particolare strumento musicale. Molti giovani volevano “sentirsi” Sheldon di “Big Bang Theory”, i bambini avevano gli occhi spalancati per la meraviglia di produrre suoni senza toccare nulla, le persone più mature, pur conoscendo il Theremin, volevano finalmente provarlo per la prima volta. Ci siamo divertiti a dare spiegazioni e profusi in suggerimenti sulle tecniche del suono. Siamo molto contenti del numeroso afflusso di pubblico di tutte le età  nonché della visita di alcune persone molto note nel campo quali Massimo Banzi che, conoscendoci,  si è soffermato a dialogare di questioni tecniche e Paolo Aliverti, ingegnere divulgatore che conoscevamo solo online e che si è divertito a provare lo strumento con grande interesse e curiosità».

 

fonti: makerfairerome.eu

foto di copertina: makerfairerome.eu

 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben nove edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse