Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

CRESCONO I robot industriali nelle fabbriche di tutta Europa

Robot industriali: solo in Italia, la loro adozione segna un +10%. I dati nel report “World Robotics – Industrial Robots 2023” che sarà pubblicato integralmente il prossimo settembre

adattamento di un articolo di Franco Canna per Innovation Post

 

Robot industriali: la loro adozione nelle fabbriche di tutto il mondo è un fenomeno in costante crescita. Secondo i dati preliminari resi noti dall’International Federation of Robotics in occasione della fiera Automatica 2023, nel 2022 sono stati installati 531.000 robot in tutto il mondo, il 2% in più rispetto al 2021.

L’area geografica in maggior crescita è quella delle Americhe (+12%), mentre l’Asia si attesta sugli stessi valori dell’anno precedente. In Europa la crescita è stata del 3% (84 mila unità), mentre l’UE a 27 fa meglio del resto del Vecchio Continente (+6% con 72 mila unità). In Italia i numeri sono migliori della media: nel 2022 sono stati installati 11.620 robot (+10%).

I dati, hanno specificato gli analisti, sono ancora provvisori: quelli definitivi saranno presentati, come ogni anno, a settembre 2023, in occasione della pubblicazione del report World Robotics – Industrial Robots 2023.

 

credits: IFR_Robotica_2022

La robotica nel mondo: Cina sempre primo mercato

A livello globale, il comparto dell’Elettronica si conferma il primo settore di applicazione di soluzioni robotizzate. Ma nel 2022 la crescita di questo mercato è stata appena dell’1,3% (139 mila unità), mentre l’automotive è cresciuto di quasi il 14% superando le 137 mila unità e arrivando quasi a raggiungere l’Elettronica. Anche Plastica e Prodotti Chimici sono in crescita del 3% (25.437 robot installati).

In calo, invece, il mercato Metal & Machinery, di oltre il 2% con le sue 64.446 installazioni, il food, del 10%, con 13.237 installazioni. 

La robotica industriale in Europa: l’Italia si conferma secondo mercato

Nel continente europeo, come abbiamo anticipato, la crescita è stata del 3% (84 mila unità). Automotive e Metal & Machinery sono a pari merito i settori dove si sono installati più robot. Ma mentre il Metal & Machinery è in crescita passando da 17 a 19 mila installazioni, l’Automotive è in contrazione, passando da 20 mila a 19 mila unità installate.

In questo contesto si inserisce il buon dato dell’UE a 27 Stati, dove sono state installate quasi 72.000 unità nel 2022 (l’85% del totale di quelli venduti in Europa), con una crescita del 6% rispetto all’anno precedente. Qui l’Automotive è ancora il primo mercato con 7.127 robot installati, ma in forte rallentamento rispetto alle 9.167 unità del 2021. Metal & Machinery è secondo con 4.235 installazioni, ma in decisa crescita (+20%).

I primi cinque Paesi per numero di robot installati all’interno dell’UE sono Germania, Italia, Francia, Spagna e Polonia, con una quota pari al 70% di tutti i robot industriali installati nell’UE nel 2022.

credits: IFR Robotica 2022

Lo stato dell’arte in Italia

L’Italia si conferma il secondo mercato europeo per i robot, dopo la Germania e prima della Francia. Nel 2022 sono state installate nelle fabbriche italiane quasi 11.620 unità, mille in più dell’anno precedente (+10%). L’Italia rappresenta oggi il 16% del totale delle installazioni nell’UE.

Nel nostro paese il primo mercato è l’industria metallurgica e meccanica, dove le vendite hanno raggiunto le 3.700 unità nel 2022 (+18%). Il secondo mercato è l’industria della plastica e dei prodotti chimici (+42% e 1.400 unità installate).

Anche l’industria del food & beverage è risultata in crescita. Le installazioni sono aumentate del 9%, raggiungendo le 1.400 unità.

La domanda dell’industria automobilistica è invece diminuita del 22% a 900 unità.

credits: IFR Robotica 2022

fonte: Innovation Post I IFR

immagine di copertina:  Simon Kadula via Unsplash


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, PMI e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.