Specchi d’acqua: i droni “green” che monitorano gli effetti dei cambiamenti climatici

Questi piccoli robot sono costruiti con bottiglie di plastica e forniscono informazioni sulla qualità delle acque

 

A volte sono le soluzioni che derivano da materiali e oggetti più semplici a tornare utili per scopi nobili. Non potrebbe essere descritto in altre parole il progetto presentato da Matteo Cristini e Alberto Nidasio, due studenti dell’ITIS Galilei di Crema.

I due ragazzi si sono resi conto di quanto sia importante evitare gli abusi e gli sprechi di plastica, ossia quei comportamenti che stanno portando il clima del nostro Pianeta a mutamenti drastici e difficilmente reversibili. 

 

I piccoli droni che monitorano la qualità delle acque creati da Cristini e Nicasio
I piccoli droni che monitorano la qualità delle acque creati da Cristini e Nicasio

Con ingegno e spirito “green”, hanno progettato e realizzato “Specchi d’acqua”, dei piccoli droni in grado di monitorare costantemente gli ambienti acquatici, quelli cioè che più fanno le spese dell’inquinamento plastico.

E per farlo hanno scelto proprio di riutilizzare materie plastiche giunte a fine vita, vale a dire delle comunissime bottiglie di plastica. I contenitori, infatti, hanno trovato una nuova funzione come “galleggianti” dei droni. Stampato lo scafo in 3D e utilizzato un modulo GPS, sensori di temperatura, luminosità, umidità, CO2, i piccoli robot per il monitoraggio delle acque hanno preso forma, guidati da una specifica app Android. Il tutto è alimentato da diverse fonti di energia, tra cui un pannello solare.

 

Un dettaglio del robot Specchi d’acqua (foto: Alberto Nidasio/YouTube)
Un dettaglio del robot Specchi d’acqua (foto: Alberto Nidasio/YouTube

 

I droni creati da Cristini e Nidasio comunicano con una stazione Raspberry PI, che raccoglie dati e informazioni per poi inoltrarle a un sito web. Quello dei due studenti lombardi è un lavoro i cui piani sono disponibili e scaricabili per tutti, sulla piattaforma GitHub

_________________________________________________________________________________________________________________________________________

Semplicità, economicità, praticità e attenzione all’ambiente: i robot “vigilanti” di questi due studenti promettono di dare un aiuto concreto per salvaguardare la natura. Specchi d’acqua sarà presente a Maker Faire Rome – the European Edition 2019, la fiera dell’innovazione che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre alla Fiera di Roma.

 

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy