An event powered by
Cerca
Close this search box.

Spotted @ Maker Faire Rome: il pulmino che rende smart i tuoi spostamenti!

Voglia di vacanze on the road? Scopri lo Smart Van di Roberto Pompermaier, la soluzione perfetta per spostamenti pratici e sicuri 

 

Tra i progetti più apprezzati a #MFR2023, il pulmino innovativo che puoi monitorare via app 

 

 

Le vacanze estive si avvicinano e sono tante le persone che apprezzano sempre di più la possibilità di spostarsi in camper. Per molti, infatti, i viaggi on the road sono sinonimo di praticità e di risparmio, poiché consentono di raggiungere destinazioni lontane senza la necessità di prenotare soggiorni che, soprattutto nei periodi di alta stagione, possono incidere sensibilmente sul budget individuale o familiare. 

Ma se alla comodità di gestire in piena autonomia i propri spostamenti si aggiungesse anche un tocco di innovazione? La risposta è arrivata a Maker Faire Rome 2023 grazie a Roberto Pompermaier, giovane maker, informatico di professione e windsurfista per passione. 

E proprio l’interesse per il windsurf ha portato Roberto a immaginare una soluzione pratica, smart e sostenibile per trasportare in modo agile le tavole e muoversi più facilmente da una spiaggia all’altra. Questa soluzione si chiama Smart Van, un vero e proprio camper DIY che ciascuno può personalizzare in base alle proprie esigenze di viaggio. 

 

Pulmino
L’interno dello Smart Van. Credits: Roberto Pompermaier

 

Smart Van, il pulmino su misura per tutti

 

Smart Van è una soluzione rivoluzionaria che trasforma il tradizionale camper in un hub tecnologico open source e completamente gestibile da remoto grazie a una “scatola magica”, la Smart Van Box, che consente così di “smartizzare” il Van, ovvero di integrare le risorse del veicolo, come energia, acqua e posizione, e i servizi quali luci, ventilatori, tenda, frigorifero, ecc., a un sistema intelligente. E’ proprio questa Box che permette il monitoraggio e il controllo di tutte queste funzionalità attraverso una app, portando così l’esperienza di campeggio a un nuovo livello di comfort e efficienza.

Cosa significa tutto questo? In breve, sicurezza e praticità, sia in viaggio sia quando si è lontani dal proprio veicolo.

 

L’esperienza a Maker Faire Rome 2023? Un’occasione imperdibile! 

 

 

Lo stand dello Smart Van a Maker Faire Rome 2023.
Credits: Roberto Pompermaier

 

Lo Smart Van ha riscosso grande successo all’ edizione di Maker Faire Rome dello scorso ottobre e la partecipazione alla Manifestazione è stata fondamentale non solo per raccontare il progetto ma anche per prendere nuovi spunti sulle sue future evoluzioni.  Abbiamo raggiunto telefonicamente Roberto per sapere direttamente da lui cosa significa essere presenti a un evento così grande. Ecco la nostra intervista.

 

D. Roberto, siamo felici di risentirti! Il tuo Smart Van ha suscitato tanto entusiasmo a #MFR2023: che tipo di esperienza hai vissuto nei tre giorni di Manifestazione? Com’è stato l’impatto iniziale?

 

R. “Ciao! Grazie per questa bella telefonata. Prima di tutto per me la fiera è stata un’esperienza condivisa: per presentare il progetto, mi ha accompagnato Alessandro (detto Sandro) un amico windsurfista/furgonista di vecchia data, sicuramente tra gli amici più attivi sul progetto Smart Van. Oltre a lui, per aiutarmi con l’allestimento e trasporto, ho arruolato anche i miei genitori, esperti camperisti e facilmente corrompibili con un viaggetto a Roma”.

 

D. Superato l’impatto iniziale, ti sei trovato a tuo agio nel raccontare a un pubblico così variegato un progetto inedito e particolare come lo Smart Van? 

 

R. Certamente! Per me è stata fondamentale, ai fini della condivisione e della presentazione delle potenzialità di un veicolo unico nel suo genere, la mia esperienza da camperista che da sempre condivido con i miei familiari. Anche loro,  sin dal primo giorno di Fiera, si sono messi in gioco per accogliere un grande numero di curiosi, maker, studenti, appassionati di viaggi on the road e non solo. I primissimi a visitarci sono stati gli studenti, affascinati dal mondo on the road ed incuriositi dai circuiti della nostra Smart Van Box. Nei giorni successivi, abbiamo ricevuto moltissime domande sulla VanLife e sono venuti a trovarci molti maker incuriositi chi dai circuiti elettronici, chi dall’arredamento del camper (rigorosamente DIY) e chi dalla soluzione IoT per rendere il proprio camper Smart. Visto l’elevato numero di persone che chiedevano informazioni, anche i miei genitori hanno iniziato ad interagire con i visitatori, non solo raccontando lo Smart Van ma spiegando anche perché si tratta di progetto Open Source, accessibile a tutti”.

 

D. Siamo felici che Maker Faire Rome abbia permesso a così tante persone non solo di conoscere un progetto incredibile ma anche di avvicinarsi a un mondo, quello dei camperisti e dei viaggi on the road, a tanti ancora sconosciuto. Ma sappiamo anche che #MFR2023 ti ha regalato una bella sorpresa, il Maker of Merit!

 

R. Verissimo! Ricevere questo “attestato di stima” da parte degli organizzatori è stata una sorpresa totalmente inaspettata. Un modo speciale per chiudere in bellezza tre giorni di Manifestazione che mi hanno offerto tanti spunti per portare ancora più in alto il mio progetto. Grazie davvero“. 

 

D. Roberto, a questo punto è d’obbligo un’ulteriore domanda: dal 25 al 27 ottobre si terrà la 12° edizione di Maker Faire Rome che si prepara ad accogliere tanti nuovi progetti. A chi sta pensando di partecipare, cosa vorresti dire? Cosa ha significato per te essere tra i protagonisti di #MFR2023? 

 

R. Sicuramente Maker Faire Rome, per me, è stato un inizio: i tre giorni di Manifestazione non si sono esauriti quando le porte della Fiera di sono chiuse, anzi! Proprio grazie al grande successo che lo Smart Van ha riscosso, alle interazioni con un pubblico davvero variegato, all’entusiasmo vissuto,  ho deciso di far evolvere il progetto, portandolo ad un livello superiore. Negli ultimi mesi ho perfezionato sia la parte software che quella hardware per aumentare l’affidabilità della soluzione. Inoltre, studiando il mercato, ho adattato quello che era il progetto iniziale ad un progetto per un prodotto da offrire after-market. Proprio in queste settimane ho iniziato una collaborazione con alcune aziende che si occuperanno del design e della produzione della Smart Van Box, in vista di una futura campagna di crowdfunding (presumibilmente autunno di quest’anno).

 

E il futuro di Smart Van? Qualche spoiler post Maker Faire Rome! 

 

D. Siamo felici di sapere che Maker Faire Rome ha rappresentato un’opportunità importante per il tuo progetto. Cosa ci dobbiamo aspettare, allora, nei prossimi mesi?

 

R. Di certo le idee sono tante. Anche se il piano è rendere Smart Van un progetto commerciale, l’intenzione è quella che rimanga sempre un progetto Open Source. Chiunque potrà continuare a scaricare liberamente il software necessario e seguire le guide per realizzare il proprio Smart Van in autonomia, modificandolo a seconda delle proprie esigenze. L’offerta di una Smart Van Box pronta all’uso, va incontro a tutte quelle persone che invece non hanno intenzione, tempo o capacità per assemblare una Smart Van Box in autonomia.

Questo permetterà, in entrambi i casi, una volta ottenuta la propria Smart Van Box di installarla Plug’n Play all’interno del proprio camper consentendo a tutti di sfruttare le funzionalità classiche come il controllo remoto di luci e tendalini, di monitorare la produzione e i consumi elettrici. Il tutto con un occhio di riguardo ai Digital Nomads che fanno del loro mezzo sia una casa che un ufficio. 

 

D. Roberto, cosa ha di unico la tua Smart Van Box? 

 

R. A differenza di altri sistemi simili presenti sul mercato che offrono diverse “scatolette” per integrare diversi dispositivi, l’approccio di Smart Van è, infatti, quello di integrare direttamente i prodotti connessi di terze parti già largamente diffusi sui camper di oggi. In questo modo l’utente non sarà costretto a comprare sempre nuove “scatolette” e avrà sempre la libertà di scelta su quali prodotti usare nel proprio camper. Dall’altra parte, permetterà al progetto Smart Van di concentrarsi maggiormente sull’implementazione di funzionalità e servizi sempre nuovi.

 

Il prototipo della Smart Van Box. Credits: Roberto Pompermaier

 

 

Insomma, possiamo dirlo: a Roberto Maker Faire Rome ha portato davvero fortuna. E di una cosa siamo certi: sentiremo ancora parlare dello Smart Van. Aspettiamo solo il momento giusto per raccontare le sue nuove evoluzioni! 

 

Anche tu hai un progetto che vorresti presentare al grande pubblico di Maker Faire Rome 2024? Le nostre Call sono aperte! Candida la tua innovazione, non perdere la possibilità di essere tra i protagonisti di #MFR2024 dal 25 al 27 ottobre al Gazometro Ostiense!

 

 

Autrice: Francesca Rosati

Fonte: Roberto Pompermaier

Credits foto copertina: Maker Faire Rome

 


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile, offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, imprese che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere la propria attività, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.