A Maker Art, Tre opere, tre luoghi, tre riflessioni importanti sulla società contemporanea

I progetti di di Martino, Bellantoni e Abad in Realtà Aumentata realizzati in collaborazione con AR Market per Maker Art

 

Dalla collaborazione tra Maker Faire Rome e AR Market, società romana che sviluppa servizi di realtà aumentata, nasce il progetto di Realtà Aumentata per Maker Art che coinvolge alcuni spazi aperti e piazze di Roma.

Tre artisti eccellenti, tre luoghi, tre concept pensati per stimolare riflessioni e scatenare conversazioni.

Gli impatti del cambiamento climatico e della situazione economica che stiamo vivendo sono, infatti, al centro del Progetto Realtà Aumentata, curato da Maker Faire Rome in collaborazione con la società di realtà aumentata AR Market.

Un progetto unico nel suo genere, di grande impatto visivo e innovativo, che coinvolge alcuni spazi aperti della città.
Considerata la situazione di attuale lockdown e per evitare alle persone la necessità di spostarsi fisicamente nei luoghi scelti, le opere saranno fruibili da una app appositamente realizzata e che a breve sarà possibile scaricare, per vivere un un vero proprio viaggio nella sovrapposizione tra arte e tecnologia.

Gli artisti

Le opere di realtà aumentata sono realizzate da tre artisti di livello internazionale, tra i più conosciuti in Europa. Ecco chi sono e quali sono le caratteristiche delle opere presentate. 

Rä di Martino, la visionaria videomaker romana

Rä di Martino è un artista visiva nota a livello internazionale. Laureata al Chelsea College of Art, ha conseguito un Master presso la Slade School of Art e le sue opere sono presenti in numerose mostre personali e collettive organizzate in tutta Europa. 

L’opera realizzata da Rä di Martino si ispira agli effetti catastrofici del cambiamento climatico e alle previsioni effettuate da climatologi esperti ed è ambientata in un futuro lontano. 

Elena Bellantoni, l’artista del Teatro-Danza

Elena Bellantoni è laureata in Art Contemporanea e ha conseguito un Master in Visual Art al WCA University of Arts di Londra. Specializzata in arti performative e tetro-danza, Elena lavora tramite l’uso del corpo e del linguaggio come strumento di interazione. Le sue opere sono presenti in mostre personali e l’artista ha vinto numerosi premi, tra cui il bando NGBK con il progetto In Other Words, realizzato alla Kunstraum Kreuzberg Bethanien di Berlino. Attualmente Elena Bellantoni è docente di Fenomenologia del Corpo all’Accademia di Belle Arti di Roma e le sue opere sono presenti nella collezione del Ministero Affari Esteri. 

Per il progetto AR realizzato per Maker Faire Rome, il tema scelto da lei è, come per la di Martino, il cambiamento climatico. Il suo lavoro è frutto di alcune interpretazione sulle teorie in materia. 

Spoiler dall’opera di Elena Bellantoni

Antoni Abad, l’inventore di blind.wiki

Antoni Abad è laureato in Storia dell’Arte all’Università di Barcellona e ha conseguito l’European Media Master all’Università Pompeu Fabra di Barcellona. Ha partecipato alle Biennali di Venezia e i suoi progetti sono stati presentato in tutta oi mondo, dal Centro de Arte Reina Sofía di Madrid al P.S.1. di New York. Antoni Abad si occupa di progetti di comunicazione audiovisuale in Internet ed ha sviluppato a Roma blind.wiki, un prototipo di rete cittadina in Internet per persone cieche e ipovedenti che permette di registrare audio geolocalizzati tramite lo smartphone. 

Spoiler dall’opera di Antoni Abad

La scelta di Abad per il progetto si è concentrata sui temi della finanza internazionale e su come certe logiche e dinamiche che le sono proprie abbiano generato la situazione di forte incertezza che contraddistingue il nostro contemporaneo.

Come vedere le opere del progetto AR

Le opere saranno fruibili da una app appositamente realizzata per vivere un un vero proprio viaggio nella sovrapposizione tra arte e tecnologia. La app sarà scaricabile dalla sezione Maker Art della piattaforma di Maker Faire Rome, a partire dal 10 dicembre, online su www.makerfairerome.eu 

 

Ti aspettiamo dal 10 al 13 dicembre su www.makerfairerome.eu per vivere il racconto dell’innovazione con noi

La partecipazione è gratuita.

 

UNTIL WE MEET AGAIN ❤️


 

Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

MAKER FAIRE ROME 2021 PARTNER

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

Silver partner

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

TECHNICAL MEDIA PARTNER

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD INNOVATION PARTNER

è organizzato indipendentemente ed opera sotto licenza di
Maker Media inc. È un evento

COSA È MAKER FAIRE

Maker Faire Rome è un evento che facilita e racconta l’innovazione tecnologica connettendo le persone e le idee. Una piattaforma in grado di coinvolgere gli appassionati di innovazione in percorsi di co-progettazione, apprendimento, formazione e matchmaking. La manifestazione vuole diffondere la cultura dell’Open Innovation consentendo al sistema produttivo di ricorrere a idee, soluzioni, strumenti e competenze tecnologiche che arrivano dall’esterno e dal basso, attraverso una connessione virtuosa tra innovatori, creativi, startup, aziende, studenti, università e istituti di ricerca. Maker Faire Rome è il luogo in cui i protagonisti dell’innovazione europea si incontrano, si confrontano, scoprono le novità e fanno affari.

© 2022 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy