Espositori 2016


Crowd4Africa
Crowd4Africa

Crowd4Africa

60 stampanti costruite da ragazzi dagli 8 ai 15 anni. Un nuovo processo per stampare in 3D a partire dai tappi di plastica. Una campagna di crowdfunding su Internet organizzata da 15 studenti con il supporto di un team di professionisti volontari. Una raccolta di fondi che ha superato di tre volte il minimo richiesto.
Questo è il progetto open source Crowd4Africa che donerà agli ospedali africani due mini-fabbriche di stampa 3D per produrre parti essenziali e protesi a costi minimi riutilizzando i rifiuti plastici (tappi, taniche,.. ).
Alla Maker Faire faremo sperimentare ai visitatori come si disegna e stampa in 3d e come si raccolgono i finanziamenti attraverso Internet.

Italy


Crowd4Africa

Istituto Massimiliano Massimo, Crowd4Africa

Il gruppo del progetto Crowd4Africa è composto da:
-> 15 studenti dai 15 ai 17 anni del corso "For 3D world" che hanno realizzato la campagna di raccolta fondi
-> 69 ragazzi dagli 8 ai 15 anni che hanno frequentato il corso gratuito “Making 3D Printers” finalizzato ad insegnare la progettazione in 3D e la costruzione di 60 stampanti personali 3D open source da 700 pezzi.

I ragazzi sono assistiti da un team di 20 professionisti volontari (ingegneri, professori, medici, imprenditori, ….) che con passione dedicano il loro tempo libero per supportare gli studenti nei corsi e il progetto umanitario. I docenti da quattro anni progettano e realizzano corsi di tecnologia per i ragazzi. Lo scorso anno, ad esempio, il corso Making Drones, presente alla Maker Faire, ha insegnato a 60 studenti a costruire e pilotare il proprio drone professionale.




  B3 (pav. 9) - Istituto "M. Massimo" - Roma (RM)
 2016

Back
 
Dati aggiornati il 02/12/2020 - 13.37.11