Tickets coming soon
An event powered by
Cerca
Close this search box.

IN UN FUTURO MOLTO PROSSIMO, IL 5G ARRIVERÀ DIRETTAMENTE DALLO SPAZIO

I colossi hi-tech Ericsson, Qualcomm e Thales, stanno implementando un progetto che porterà il 5G nello spazio: una copertura globale in grado di connettere anche le aree più remote e inaccessibili del pianeta

 

Di 5G ne sentiamo parlare spesso: la rete di quinta generazione rappresenta infatti una vera e propria rivoluzione della connettività che è stata introdotta nel 2019 a livello globale e negli ultimi anni ha subito una forte accelerazione.

La necessità di essere sempre più interconnessi, la crescente mole di dati che deve essere gestita ed elaborata ogni giorno, l’automatizzazione, la diffusione dello smart working che richiede connessioni sempre più veloci anche per i singoli utenti, sono solo alcuni esempi che ci fanno rendere conto che servono connessioni superiori a quelle garantite dalle attuali reti wireless.

I vantaggi della tecnologia 5G

I vantaggi della tecnologia 5G sono molteplici: l’incremento della velocità, una nuova ampiezza di banda, la riduzione della latenza, una migliore stabilità, ma anche la possibilità di supportare un numero maggiore di utenti, servizi e dispositivi. Non dimentichiamo poi che la rete di quinta generazione ha un impatto ambientale che è di gran lunga inferiore alle attuali reti in uso.

Tuttavia, l’adozione del 5G, è rallentata a causa dei numerosi limiti strutturali e tecnologi che ad oggi non permettono una diffusione omogenea in tutto il globo. Per citare qualche dato, la Cina è in testa alla corsa al 5G con il 29% delle connessioni mobili, segue il Nord America con il 13% e l’Europa con il 4% (statista.com).

E se il 5G provenisse dallo spazio? Niente più limiti, una copertura globale che renderebbe accessibile internet anche nelle aree più remote. Sembra fantascienza ma tre colossi Hi-Tech lo stanno trasformando in realtà.

credits: NASA via Unsplash

Il progetto per il 5G nello spazio

La multinazionale svedese Ericsson, l’azienda aerospaziale francese Thales e il produttore di tecnologie wireless Qualcomm Technologies, stanno lavorando insieme per portare il 5G nello spazio, sfruttando una rete di satelliti in orbita intorno alla Terra.

Ricerche, studi e simulazioni multiple, sono state già state implementate e le tre aziende hanno in programma ulteriori test con l’obiettivo di convalidare i vari componenti tecnologici necessari all’abilitazione della rete 5G non terrestre (5G NTN).

Inoltre, le reti 5G NTN, essendo una tecnologia promossa dal 3GPP – organismo globale per gli standard delle telecomunicazioni – potranno sfruttare un ecosistema di prodotti e componenti standardizzati, consentendo ai fornitori di tecnologia di includere le tecnologie NTN nei dispositivi 5G, lavorando sulla compatibilità tra questi ultimi.

credits: Mohammed Hassan via Pixabay

I vantaggi del 5G nello spazio

Tra i vantaggi che apporterà la connettività 5G NTN c’è la copertura di aree geografiche estreme o remote, come mari e oceani, e altre località dove la copertura terrestre è assente.

La connettività diffusa potenzierebbe anche le capacità di roaming degli utenti smartphone abbonati al 5G, oltre a consentire la connettività globale per i casi d’uso di 5G nei settori dei trasporti, dell’energia e della sanità.

Un’altra applicazione d’uso può essere rappresentata dalle comunicazioni governative nazionali che, grazie alle funzionalità di sicurezza previste dalle reti 5G NTN, migliorerebbero la sicurezza nazionale e le reti governative di pubblica sicurezza.

Inoltre, in caso di gravi interruzioni di rete o simili, la rete spaziale potrebbe essere utilizzata come backup alle reti terrestri.

Insomma, tutto fa presagire che le reti 5G non terrestri saranno presto realtà e apporteranno benefici non indifferenti. Non ci resta che attendere e restare aggiornati sui prossimi sviluppi.


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse.