Tante novità nel campo dei materiali a #MFR2022

Materiali innovativi e mai visti prima, soluzioni in grado di portare il material testing fuori dai laboratori e sistemi capaci di rendere biodegradabili i rifiuti solidi. Sono solo alcune delle novità nel campo dei materiali che potrete scoprire a Maker Fare Rome 2022.

 

La ricerca continua nel campo dei materiali e le nuove tecnologie a disposizione portano ogni giorno alla scoperta di nuove possibili soluzioni, sempre più efficienti e sostenibili, utilizzabili nel campo dell’architettura e del design.

Vi presentiamo in anteprima alcuni dei progetti più sorprendenti che potrete vedere a Maker Faire Rome nel campo dei materiali innovativi.

 

Bio-mattone a impatto 0

Un mattone Bio realizzato utilizzando fibre di ortica e calce, con l’aggiunta di estratti di altre piante quali agave e ginestre. Si tratta di un mattone totalmente ecologico e a impatto zero sull’ambiente perchè, in caso di demolizione della struttura, il suo smaltimento non comporta alcun danno all’ambiente circostante.

Il bio-mattone può essere utilizzato non solo come materiale di tamponamento ma anche per la costruzione di pareti divisorie, svolgendo contemporaneamente la funzione di laterizio e fungendo da materiale isolante. La scelta dei bio-mattoni si rivela vincente per questione etiche ma soprattutto per motivi di natura tecnica perché è un ottimo isolante termoacustico ed assicura un’ottima traspirabilità

 

Il Foto-disgregatore che rende inerti e biodegradabili i rifiuti

Come tutti sappiamo, quella dei rifiuti è una problematica sempre attuale. I rifiuti generano inquinamento, soprattutto se non sono biodegradabili, e rappresentano un costo non indifferente perché occupano spazio e implicano risorse umane ed economiche per il loro trattamento e per rimediare ai danni ambientali e sanitari che producono.

Per rispondere a queste problematiche, la maker Raffaella Sauro ha inventato uno speciale foto-disgregatore e trituratore per l’inertizzazione dei rifiuti.

L’obiettivo del progetto è quello di scomporre i rifiuti solidi, in particolare la plastica. Il foto-disgregatore è infatti in grado di amplificare l’effetto di disgregazione che avviene anche in natura per mezzo degli agenti atmosferici, come l’azione meccanica, termica, chimica e la radiazione solare, rendendo i rifiuti inerti e biodegradabili.

 

Wolfwall

Wolfwall è uno speciale materiale ecosostenibile e termo-fonoisolante derivato da fibre canine, utilizzabile nel settore dell’edilizia e nel product design.

Due volte l’anno i cani compiono la muta producendo, solo in Italia, oltre 115 milioni di chili di fibra che potrebbe essere sfruttata in modo produttivo, ma rimane inutilizzata. Il progetto Wolfwall permette di dare nuova vita a una risorsa sprecata, promuovendo anche un corretto approccio ecosostenibile di upcycle.

Le analisi effettuate hanno dimostrato come il feltro prodotto sia ipoallergenico e abbia proprietà di isolamento termico e assorbimento acustico molto performanti. 

 

MaCh3D

MaCh3D è un progetto che porta il Material Testing fuori dai laboratori e direttamente nei reparti produttivi, sulle scrivanie degli uffici o sui banchi di scuola, grazie a un’attrezzatura compatta e una procedura semplice, veloce, sicura e al contempo accurata.

Si tratta di una piattaforma formata da: un hardware di prova di dimensioni ridotte, sicuro per l’utente e versatile; una procedura di prova semplice e veloce che riduce gli errori di prova e una piattaforma Cloud/IoT per la programmazione e l’esecuzione delle prove, a cui si aggiungono le possibilità di archiviare e rielaborare i dati sperimentali.

MaCh3D si interfaccia alle macchine di produzione associando il dato meccanico ai parametri di processo, abilitando al monitoraggio in linea delle proprietà meccaniche e all’ottimizzazione di materiali e processi produttivi.

 

 

Tanti altri progetti ti aspettano alla fiera dell’innovazione dal 7 al 9 ottobre, al Gazometro Ostiense di Roma. Non mancare!


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna fin dalla sua prima edizione a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Visita Maker Faire Rome dal 7 al 9 ottobre al Gazometro Ostiense. Info e biglietti https://makerfairerome.eu/it/biglietti/.