Arriva dal Giappone l’invenzione che permette di sentire il sapore di una foto 

Presto nel futuro con questa invenzione dal Giappone che ci permetterà di sentire il sapore delle foto direttamente da uno schermo

 

Un professore giapponese ha inventato un particolare display che permette di sentire i sapori, leccando lo schermo

Ok, forse non si tratta proprio di un gesto che il galateo approverebbe ma la tecnologia c’è tutta e, perfezionandola, ci sarà presto la possibilità di trasformare questa possibilità in un comportamento socialmente accettabile 

 

Bizzarro e geniale

 

Quella del professor Homei Miyashita della Meiji University è sicuramente una bizzarra ma geniale invenzione che in futuro potrebbe essere applicata a qualsiasi schermo.

Per il progetto, il professor Mihashita è stato aiutato dai suoi 30 studenti. Già in passato il team aveva creato strani gadget; il professor Miyashita sfida spesso le sue classi a cimentarsi con invenzioni curiose ma a forte contenuto tech. Stavolta non ha fatto eccezione: l’ultima soluzione sviluppata è, infatti, uno schermo “leccabile” con il quale si può assaggiare quello che vediamo visualizzato e sentirne anche il suono – come accade, ad esempio, nel caso di cibi croccanti, come la pizza o la frutta secca.

 

L’obiettivo è quello di consentire alle persone di vivere l’esperienza di poter mangiare in un qualsiasi ristorante, anche dall’altra parte del mondo, restando comodamente a casa.

H – Tomei Miyashita, professore della Scuola di Scienza e Tecnologia della Meiji University

Dalla TV interattiva a quella sensoriale

 

Quello di una interattività che coinvolga tutti i cinque sensi è, da sempre, il sogno che in tanti hanno per la TV. Negli anni, sono stati numerosi i tentativi di ingaggiare con gli spettatori una relazione maggiormente coinvolgente, sfruttando la piena partecipazione ‘fisica’ alle esperienze sullo schermo ma mai, finora, si era arrivati a ipotizzare una interazione cosi diretta.

Poter non solo ammirare dei piatti invitanti ma poterne anche sentire il sapore in tempo reale! Pensate, per esempio, a programmi di cucina come Masterchef o Bake Off. Con tutti i contenuti che parlano di cucina che esistono – e che esisteranno sicuramente anche in futuro – sarebbe una cosa incredibile poter provare i cibi oltre che ammirarli!

Il valore aggiunto di questa invenzione è che, in futuro, potrebbe essere implementata in un qualsiasi smartphone. 

 

Lili Banse via Unsplash

Taste the TV

Il nome ufficiale dell’invenzione è “Taste The TV“ (TTTV).  Attualmente, la tecnologia messa in campo permette di assaggiare dei campioni di sapore, per ora limitati a 20, ma il futuro è dietro l’angolo e si potrebbe, potenzialmente, arrivare a riprodurre qualsiasi sapore.

Sul display viene infatti spruzzata una combinazione di particolari liquidi che riescono ad imitare i gusti abbinati alle immagini, e a richiamarli al momento opportuno per regalare allo spettatore un’esperienza pienamente immersiva.

 

courtesy of Mija University

 

Riabilitazione dell’olfatto

 

Il professor Homei Miyashita ha anche affermato che la sua invenzione potrebbe migliorare il modo in cui le persone interagiscono con il sapore. E potrebbe essere perfetta se usata, ad esempio, nella riabilitazione al senso del gusto in pazienti post-COVID-19 che lo hanno perso.

L’anosmia, la perdita dell’olfatto e del gusto, è infatti uno degli effetti collaterali più frequenti dell’infezione da Covid-19.

L’ obiettivo di Miyashita è quello di permettere a chiunque di assaggiare cibo da tutto il mondo pur rimanendo a casa propria. Anche questa cosa è molto in sintonia coi tempi pandemici che ci hanno impedito di viaggiare e conoscere culture e sapori di altri paesi.

In futuro questa tecnologia potrebbe essere utilizzata anche per lezioni di degustazione di cibi e bevande o ancora meglio nelle classi di cucina a distanza.

 

Dal prototipo alla vendita

 

Miyashita ha dichiarato di essere giunto alla realizzazione di un prototipo pienamente funzionante già nel 2021. Ha anche calcolato che una sua versione commerciale potrebbe essere posta in vendita al pubblico ad un prezzo di circa 100.000¥ (770€).

Il professore vorrebbe commercializzare la sua invenzione in abbinamento ad una piattaforma online che permetta agli utenti di scaricare gusti dei cibi da tutto il mondo, oppure il particolare gusto di un piatto di un ristorante che amiamo, esattamente come si scarica della musica o un film. Chissà che Netflix non possa essere interessata!

 

 

Come funziona

Taste The Tv non è proprio la televisione che siamo abituati a vedere nel salotto di casa. Il display che mostra le immagini, infatti, è inclinato, per favorire al meglio la degustazione. La vera magia risiede in uno scompartimento nascosto che raggruppa dieci fialette al cui interno vengono inseriti liquidi che generano sapori acidi, salati, piccanti, amari e dolci. È la tecnologia spray che permette di creare il gusto di un determinato alimento. Il campione di sapore viene spruzzato su una pellicola igienica usa e getta, applicata automaticamente sopra lo schermo piatto, in modo che possa essere assaporato dallo spettatore.

Curiosi di scoprire come funziona? Trovate tutto nel video di Global News:

 

fonte: Euronews I TRT World I SempredireBanzai I Global News 

immagine di copertina: Global News

 

 

Hai anche tu un progetto innovativo e brillante che ti piacerebbe presentare alla X Edizione di Maker Faire Rome? La Call for Makers, la Call for Schools e la Call for Universities & Research Insitutes di #MFR2022 sono aperte: candida la tua proposta entro il 26 giugno!

 


 

Maker Faire Rome – The European Edition, promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Innova Camera, si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ti forniremo solo le informazioni giuste per approfondire i temi di tuo interesse