IN ATTESA DI VEDERLI DAL VIVO, ECCO ALCUNI TRA I  MONUMENTI PIU’ BELLI DEL MONDO DA VISITARE VIRTUALMENTE!

 

Nostalgia dei viaggi? Prendi una webcam e continua a viaggiare intorno al mondo!

 

L’emergenza Coronavirus ci obbliga a stare a casa e mai come ora la nostalgia di viaggi e gite fuori porta si fa sentire. Si immaginano luoghi da visitare, si appuntano i posti dove andare appena la quarantena sarà finita e si fanno progetti. Ma fra un sogno e l’altro grazie alla tecnologia possiamo raggiungere “virtualmente” molte destinazioni lontane o almeno vederle via webcam stando comodamente seduti sul divano.

I servizi di Google (come Maps, Street View, Earth, Arts & Culture)  ma anche i siti internet, i canali video e social di enti culturali e turistici ci consentono di visitare anche a distanza i luoghi più belli del mondo, dalle meraviglie naturali ai capolavori dell’arte e dell’architettura. Qualche esempio? Possiamo salire in cima al Monte Bianco e ammirarne il paesaggio circostante a 360 gradi, grazie a Google Street View oppure scendere nelle viscere delle grotte.

Tra le meraviglie che si possono ammirare via web, grazie alle webcam che ne consentono la visita virtuale dal vivo, non mancano i monumenti più famosi del mondo: scegliamone uno, mettiamoci comodi, accendiamo il PC e cominciamo il tour!

 

  • IL COLOSSEO

 

Viaggiare
Viaggiare alla scoperta del Colosseo o Anfiteatro Flavio

 

Il Colosseo di Roma o Anfiteatro Flavio è uno dei monumenti più amati e visitati al mondo. In questi giorni è chiuso, ma visitando il sito web dedicato possiamo imparare a conoscere in dettaglio la sua storia, quando fu edificato e le sue caratteristiche architettoniche.

Inoltre è possibile anche la visita virtuale. Il Colosseo fu fatto costruire dall’imperatore Vespasiano nel 72 d.C., venne inaugurato da Tito otto anni dopo ed è una delle 7 meraviglie del mondo.

Sapevate che il Colosseo è stato chiamato così in onore alla statua del colosso di Nerone? E che è il più grande anfiteatro del mondo?

  •  IL PARTENONE

Viaggiare: il Partenone
Il Partenone è il tempio dedicato ad Athena Partenos. E’ la dea vergine, la protettrice della città e in cui la città si identifica dal punto di vista spirituale.

 

Altro capolavoro dell’antichità è il Partenone, tempio dedicato ad Athena Parthènos dalla quale prende il nome, che domina l’Acropoli di Atene, luogo sacro per eccellenza .

La ricostruzione della città di Atene rappresenta un momento di forza morale chiarissimo. Il Partenone, voluto e pensato da Pericle, costruito con i soldi della Lega Delia, come simbolo della grandezza e della eccezionalità di Atene, ancora oggi continua ad avere un significato simbolico profondo, in quanto evidenzia e simboleggia l’egemonia ateniese anche dal punto di vista artistico nel periodo classico.

 

  • STONEHENGE

 

Stonehenge
Stonehenge è il più celebre e imponente “circolo di pietra” composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti, sormontate da elementi orizzontali colossali.

 

Risalente ancora più indietro nell’antichità è il maestoso e misterioso monumento di Stonehenge, in Inghilterra. Sorge nella campagna di Amesbury, nella contea di Wiltshire, ed è uno dei più importanti monumenti preistorici al mondo.

È un “circolo di pietra” composto da alti megaliti (grosse pietre) eretti in verticale e sormontati in alcune parti da altre pietre orizzontali, sorta di architravi, da cui prende parte del nome (Stonehenge significa pietra sospesa, da stone e henge da hang, sospeso riferito agli architravi).

Si ritiene che Stonehenge fosse un osservatorio astronomico, perché il suo asse è diretto verso la posizione del sole nel solstizio d’estate. Per queste sue caratteristiche ogni anno, in occasione del solstizio d’estate, si radunano qui centinaia di persone ad aspettare l’alba, tra turisti e seguaci dei riti celtici.

 

  • LA TOUR EIFFEL

 

Tour Eiffel
In pochissimi lo sanno, ma in cima alla Tour Eiffel c’è un piccolo appartamento. E solo l’ingegnere Gustave Eiffel vi poteva accedere. Qui, tra armadi, tavoli in legno e divani di velluto, il suo “papà” era solito ospitare colleghi e scienziati. Per lavoro, ma anche per piacere: da qui si può godere di un panorama senza eguali.

Un’altra celeberrima torre, di epoca moderna, è la Tour Eiffel di Parigi, uno dei monumenti più visitati al mondo, chiamata così dal nome del suo progettista, l’ingegnere Gustave Eiffel.

La struttura fu costruita in meno di due anni, dal 1887 al 1889, in occasione dell'”Exposition Universelle” con lo scopo di commemorare il centenario della Rivoluzione Francese. Il monumento con i suoi 324 mt. di altezza ha mantenuto il record di costruzione più alta del mondo fino al 1930, anno in cui fu completato il Chrysler Building di New York.

Inizialmente Eiffel aveva avuto il permesso di lasciare in piedi la Torre per soli 20 anni, ma vista la sua utilità per motivi di comunicazione e come laboratorio per studi scientifici gli fu dato il permesso di lasciarla in piedi.

E’ formata da una struttura in ferro battuto che poggia su quattro pilastri. Per salire fino in cima vi sono due possibilità: i 1665 scalini oppure due ascensori trasparenti. E’ divisa in tre livelli aperti al pubblico, raggiungibili sia con l’ascensore sia con le scale. A sud-est della torre si allunga una distesa erbosa da cui un tempo partivano i primi voli in mongolfiera.

 

  • LA STATUA DELLA LIBERTA’ 

 

La Statua della Libertà era la prima immagine dell’America che i viaggiatori scorgevano dal mare, un buon auspicio che rese subito popolare il monumento.

Altro  monumento iconico è la Statua della Libertà  (Statue of Liberty) di New York. Anch’essa progettata da Gustave Eiffel e realizzata dallo scultore francese Frédéric Auguste Bartholdi fu inaugurata nel 1886, come dono della Francia agli Stati Uniti nel centenario dell’Indipendenza americana.

Dall’alto di 46.48 metri di altezza (93, se si include il piedistallo), la Statua della Libertà a New York domina, dalla rocciosa Liberty Island, la foce del Fiume Hudson e l’intera Baia di Manhattan ed è visibile fino a 40 chilometri di distanza.

La Statua della Libertà raffigura una donna che indossa una lunga toga e una corona a sette punte, che rappresentano i sette mai e i sette continenti. Ha il braccio destro alzato e con la mano afferra una fiaccola simbolo del fuoco eterno della libertà. Mentre con il braccio e la mano sinistra tiene una tavola su cui è inciso il giorno dell’Indipendenza americana, il 4 luglio 1776. La statua raffigura la dea Ragione.

l nome completo è Liberty Enlighting the World (La libertà guida il mondo), ma per gli americani è familiarmente Lady Liberty. Dal 1984 fa parte del Patrimonio dell’Umanità Unesco e ogni anno è visitata da circa 11 milioni persone.


Maker Faire Rome The European Edition si impegna da ben otto edizioni a rendere l’innovazione accessibile e fruibile con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno offrendo contenuti e informazioni in un blog sempre aggiornato e ricco di opportunità per curiosi, maker, startup e aziende che vogliono arricchire le proprie conoscenze ed espandere il proprio business, in Italia e all’estero.

Seguici, iscriviti alla nostra newsletter: ci impegnamo a fornirti le informazione giuste per approfondire i temi di tuo interesse.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Maker Faire Rome 2020 Partner

Promosso e organizzato da

Con il supporto di

In collaborazione con

Con il patrocinio di

In partnership con

MAIN PARTNER

GOLD PARTNER

BRONZE PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER

MAIN MEDIA PARTNER PRESS & DIGITAL

MEDIA PARTNER

CONTENT PARTNER

FOOD TECHNICAL PARTNER

© 2020 Maker Faire Rome - The European Edition
Innova Camera - Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma - P.IVA e C.F 10203811004 - www.innovacamera.it
Privacy policy