Espositori 2016


Horgonic IoT a fusion of art and technology
Horgonic IoT a fusion of art and technology

Horgonic IoT a fusion of art and technology

Horgonic nasce da un progetto di ricerca e messa a fuoco di un totem che rappresentasse ascoltandolo ed osservandolo una sintesi di vita, lo scorrere leggeri con lo sguardo nei percorsi, le strade, le città, i templi, i colori, il calore e le trasparenze ma anche i lati oscuri dell'esistenza, inducendo la riflessione con il recupero e lo stimolo attraverso l'osservazione delle nostre attitudini, competenze e voglia di fare, un flash back su cosa con pazienza, creatività impegno ed immaginazione unita alla manualità del fare, si può realizzare con materiali essenziali schemi semplici, leggeri. Questo l'oggetto vorrebbe dimostrare, ma anche essere una realizzazione sintesi del passato collegato all'oggi (sorgenti digitali) e dove la manualità la sua energia orgonica e bellezza, si vedesse e si sentisse da fuori in trasparenza durante l'osservazione e l'ascolto, e quindi la presenza di metallo vivo, rame, alluminio, bronzo, e di tanto calore (valvole termoioniche) da fondere insieme, e che tutto questo fosse anche un oggetto da poter toccare al suo interno nel suo profondo, donare il gusto del rischio e sensazioni tattili.
Italy


Horgonic IoT a fusion of art and technology

Fabio Romoli

Fabio Romoli, 56 anni, 20 in IBM fino al 2000, ecclettico appassionato di arte e storia ma anche esperto di tecnolgie digitali, alcuni start up alle spalle ed attualmente co fondatore di Consevo Networl Srl un società di Consulenza ICT.


  D15 (pav. 10) - Fabio Romoli
 2016

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04