ArchaeoTrack

ArchaeoTrack

ArchaeoTrack prevede la realizzazione di un prototipo di ispezione e la proposta di un metodo per le indagini archeologiche preventive alla realizzazione di opere civili, la predisposizione di una piattaforma didattica per trasferire i contenuti tecnologici e promuovere l’idea di un museo virtuale diffuso. L’ innovatività è connessa allo sviluppo prototipo e dei codici di ricostruzione ipogea basata su indagini geognostiche, ed inoltre introduce innovazione metodologica nell’integrazione di tutela e valorizzazione del bene, durante le operazioni di indagini di archeologia preventiva.
Italy


ArchaeoTrack

A. Benedetto, F. Bella, F. Benedetto, A. Calvi, F. D’Amico, L. Bianchini Ciampoli, M.G. Brancadoro, S. Cera

Il Gruppo di Ricerca proponente il progetto ArchaeoTrack è un gruppo che svolge la propria attività presso l’Università degli Studi Roma Tre, nell’ambito del Dipartimento di Ingegneria.
Specificamente il Gruppo è incardinato presso la Sezione di Ingegneria Civile, pur avendo stretti rapporti di collaborazione con le altre Sezioni di Ingegneria, tra cui si citano, poiché rilevanti per il Progetto in esame, le Sezioni di Ingegneria Elettronica e Informatica. Nell’ambito di tale Sezione il Gruppo svolge
nello specifico settore delle indagini Non Distruttive una significativa attività di ricerca, rilevante sul piano internazionale, da oltre 20 anni. In Italia, il Gruppo è stato il primo che storicamente ha applicato il Georadar alle indagini diagnostiche di infrastrutture. Il Gruppo ha consolidato una posizione di primo piano sul livello internazionale testimoniata anche dal finanziamento ottenuto recentemente per coordinare una rete di eccellenza scientifica e di imprese nell’ambito del Programma EU COST (Action TU1208 Civil Engineering Applications of Ground Penetrating Radar).


Stand C10 (pav. 5) - Università degli Studi Roma Tre

Back
 
Dati aggiornati il