Espositori 2017


Io la stampa 3D la faccio così
Io la stampa 3D la faccio così

Io la stampa 3D la faccio così

Il progetto è formato da un nuovo software di controllo e una scheda in grado di azionare i movimenti e tutto quello che serve per gestire una stampante 3d a tre assi. La scheda costruita in tecnologia PTH (Pin Through Hole )è di facile costruzione ed è riparabile. E' dotata di 7 moduli di potenza per motori passo passo (3 per gli assi e 4 per gli estrusori), 2 piani riscaldati differenti, 2 ventole di raffreddamento ecc.ecc
Il software è molto intuitivo ed è pieno di funzioni esclusive in grado di abilitare fino 4 quattro estrusori hardware e n estrusori software. L'utente inoltre non dovrà inserire nessuna riga extra nel file gcode generato dallo slicer per avviare la pulizia della testina di stampa,gestire il cambio del filo, la fermata ad un layer stabilito, ecc.ecc Il kit è montato in una stampante che probabilmente è la più piccola esistente a colori.
Italy


Io la stampa 3D la faccio così

Roberto

Roberto Saraceno nasce ad Augusta (pr Siracusa) il 21 marzo 1969. Studia da autodidatta la programmazione del Basic nel suo Commodore 64, ma anche l'elettronica leggendo alcune di riviste di elettronica del padre. Monta diverse scatole di montaggio e comincia a progettare le prime schede avvalendosi delle conoscenze acquisite. Successivamente realizza alcuni software che pubblica tramite riviste specializzate. Nel 2005 realizza un tool di sviluppo per microcontrollori PIC molto facile da usare sopratutto per i non esperti. Negli anni successivi continua nella ricerca di un qualcosa che potesse abbinare elettronica informatica e meccanica. Nel 2014 vede in funzione una delle prime stampanti 3D e decide di costruirne una. Si documenta su Internet sui modelli esistenti e costruisce una Prusa I3 montando il kit Arduino+Ramps 1.4. Progetta con un cad dei nuovi pezzi per assemblare un nuovo modello con delle modifiche e decide di usare l'esperienza acquisita nel campo dell'elettronica per progettare e costruire una nuova scheda che potesse pilotare oltre ai 3 assi anche 4 estrusori diversi in modo da poter miscelare fino a 4 colori. Per usare la scheda scrive Kontrol 3d un software in grado di interfacciarsi con la scheda, di interpretare un file gcode e di controllare numerosi processi durante la stampa.


  A7 (pav. 8) - Roberto Saraceno
 2017

Back
 
Dati aggiornati il 13/12/2020 - 23.41.04