Espositori 2017


“ProFacere” with Lego-like Reconfigurable Machine Tool

“ProFacere” with Lego-like Reconfigurable Machine Tool

Il progetto riguarda le macchine utensili riconfigurabili. Una nuova architettura, basata su un innovativo accoppiamento vite-madrevite, permette di estendere l’asse principale della macchina senza limiti, accoppiando più basamenti. Cremagliere a madrevite, integrali con il basamento, si estendono lungo questo e rendono possibile il moto delle tavole tramite le viti accoppiate. I vantaggi sono:
- estensione illimitata del volume di lavorazione lungo l’asse del basamento;
- possibile integrazione di diverse tecnologie;
- semplice riconfigurazione in base alla capacità produttiva richiesta.

Italy


“ProFacere” with Lego-like Reconfigurable Machine Tool

Alessandro Arturo Bruzzone, Doriana Marilena D’Addona, Margherita Monti, Ivan Rosciano

Alessandro Bruzzone è professore associate presso l’Università degli Studi di Genova, DIME –Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti. È fellow del CIRP (International Academy for Production Engineering), è laureato in Scienza dell’Informazione (Università di Pisa, 1978) e in Ingegneria Meccanica (Università di Genova 1984). Attualmente tiene gli insegnamenti di Tecnologia Meccanica (a Genova e alla Spezia) e Tecnologie di Produzione (La Spezia). È coinventore del Centro di Lavorazione Riconfigurabile (domanda PCT/IB2017/050737)

Doriana Marilena D'Addona si è laureata in Ingegneria Elettronica nel 1999 presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Nel 2003, ha completato il Dottorato di Ricerca in Tecnologie e Sistemi Intelligenti per l'Automazione della Produzione (Università degli Studi di Napoli Federico II). Nell'ambito di un contratto Post-Doc, ha lavorato dal 2004 al 2006 Computazioni Intelligenti per le Tecnologie e i Sistemi Manufatturieri. Attualmente é Ricercatore presso il Dipartimento di Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale - DICMaPI, Università degli Studi di Napoli Federico II. E' Associate Member dell' International Academy for Production Engineering - CIRP. Le prinicipali attività di ricerca riguardano i processi manufatturieri e l'automazione, la computazione intelligente per le tecnologie e i sistemi di produzione.

Margherita Monti si è laureata in Ingegneria Meccanica nel 1985 presso l’Università di Genova. Ha lavorato in Ansaldo S.p.A. fino al 1988 nel dipartimento di progettazione strutturale dei componenti nucleari. Nel 1992 ha completato il Dottorato di Ricerca in Progettazione di Macchine. Dal 1992 è ricercatrice all’Università degli Studi di Genova, DIME –Dipartimento di Ingegneria meccanica, energetica, gestionale e dei trasporti. Attualmente tiene i corsi di Costruzione di Macchine (Genova e La Spezia), e Disegno di Macchine (La Spezia). È coinventrice del Centro di Lavorazione Riconfigurabile (domanda PCT/IB2017/050737).

Ivan Rosciano si è laureato in Ingegneria Meccanica nel 2017 presso l’Università degli Studi di Genova discutendo una tesi sulla progettazione e produzione di una macchina per il taglio al plasma a controllo numerico. Attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica, Progettazione e Produzione.


  A1 (pav. 6) - Università degli Studi di Genova
 2017

Back
 
Dati aggiornati il 09/11/2021 - 11.51.35