Espositori 2023



FishAI&EcoEater

FishAI&EcoEater

Il nostro progetto, denominato “FishAI&Eco-Eater”, nasce dall’idea di monitorare le microimpurità presenti nei bacini acquei, di media-grande superficie, contribuendo, inoltre, attraverso la rilevazione e segnalazione di anomalie, anche all’individuazione di eventuali sversamenti inquinanti ivi presenti.


Per realizzare il nostro automa (che prende la forma di un salmone) è stata utilizzata una stampante 3D che, coerentemente con la finalità di sostenibilità ambientale del nostro progetto, è stato realizzato usando filamenti di PET (polietilene tereftalato), ricavati dal riciclo, attraverso la “diy filament”, delle bottiglie di plastica.


Inoltre il nostro automa è dotato di una telecamera che, tramite l’intelligenza artificiale, permette di individuare, in superficie, la presenza di eventuali carcasse di pesci, nonché di tre schede programmabili, segnatamente, una Wemos D1 R2 e due ESP-32.


Nel dettaglio, la scheda Wemos D1 R2 è stata programmata per pilotare, tramite web server, il nostro automa, mentre, le due schede ESP-32, collegate ai sensori di torbidità, pH e TDS (solidi disciolti all’interno dell’acqua) hanno le rispettive funzioni, l’una di trasmettere i dati rilevati, l’altra, invece, di riceverli, al fine, poi, di comunicarli ad un altro web server.
Tale comunicazione è garantita dall’utilizzo della tecnologia LoRa (Long Range) che permette la trasmissione di dati a lunga distanza.

FishAI&EcoEater

Classe 4K di Elettronica e Automazione e 5M di Informatica dell'ITI Galileo Ferraris di Napoli

I creatori del progetto “FishAI & Eco Eater” fanno parte della classe 4 K e da tre ragazzi di 5 M.
Il nostro gruppo è composto da 17 ragazzi tutti questi sono ragazzi Interessati verso tutti i campi dell’innovazione tecnologica avvenuta nell’ultimo decennio, Tra questi abbiamo ragazzi più interessati verso la realizzazione di prototipi stampati in 3D, per la realizzazione di reti neurali o ragazzi più pratici per effettuare le varie comunicazioni tra i 2 prototipi o semplicemente per effettuare i vari collegamenti elettrici.
Il progetto da noi realizzato é stato utilizzato per per collegare tutte le materie scolastiche all’educazione civica in modo tale che i ragazzi capissero l’importanza della sostenibilità del riciclo e di quanto sia importante l’agenda 2030 che rientra sempre nei grandi dibattiti di qualsiasi testata giornalistica a livello mondiale.


  D8 (pav. 8D.08)
Back
 
Dati aggiornati il 09/04/2024 - 16.17.20