Espositori 2019


High Tech Mirror

Hi Tech mirror è uno specchio interattivo e multimediale, personalizzabile nel formato, nel design e nella tecnologia. Hi tech mirror trasforma il classico specchio in un dispositivo interattivo e multimediale di alto design. Lo specchio diventa uno strumento di informazione, interazione web e permette l'attivazione di contenuti video, audio e testuali. Immagina di lavarti i denti davanti al tuo specchio in bagno e ricevere le news meteo, visualizzare l’ora e poter ascoltare la tua web radio preferita o il tuo canale all news 24/h. Immagina di inserire lo specchio nel tuo salotto e di avere una TV all'occorrenza. Immagina di allestire un negozio con dei camerini virtuali, puoi indossare dei capi senza provarli ogni volta.
Italy


High Tech Mirror

Spazio Geco

Spazio Geco nasce nel 2013 come FabLab e Coworking pavese orientato all'aggregazione di
menti e competenze altamente specializzate in campi come l’Internet of Things e l'innovazione
di prodotto. Dal 2015 l'interesse dei principali soci dell'intraprendente fucina di idee si è si è
indirizzato verso la progettazione e realizzazione di allestimenti innovativi nell'ambito della
valorizzazione dei beni culturali e ambientali. A partire dall'artigianato digitale e dall'utilizzo
di tecnologie open source, i "gechi" pavesi hanno realizzato numerosi interventi su musei e
luoghi della cultura e della divulgazione scientifica del territorio e oltre. Tra le principali
competenze al lavoro sui diversi fronti si annoverano ingegneri esperti di automazione e
programmatori, architetti designer ed esperti di comunicazione. A ciò si aggiunge una
caratterizzante "componente umanistica": storici dell'arte, archeologi, naturalisti ed esperti di
didattica, in grado di relazionarsi con competenza e intuito con il mondo dei beni culturali e
ambientali. L'educazione al patrimonio e la sua fruizione si trova in un momento di forte
evoluzione: Spazio Geco si pone al servizio di questo cambiamento, con una grande attenzione
alle esigenze degli operatori del settore. Tra il 2017 e il 2018 il team di lavoro si è arricchito di
nuove componenti e questa giovane impresa creativa ha ottenuto un’importante agevolazione
(FUNDER35) finalizzata all’ampliamento delle risorse umane e strumentali.
Tra i principali allestimenti portati a termine o in corso di realizzazione:
• Realizzazione e messa in opera di 4 totem multimediali interattivi (con componenti
tattili in stampa 3D) all'interno del Progetto Cast (http://museicivici.pavia.it/cast/#/)
(2015);
• Realizzazione della copia 3D (scala 1:1) della Mummia Egizia presente nella Raccolta
Museale e Gipsoteca dell'Università degli Studi di Pavia (2017);
• Predisposizione dell'app di realtà aumentata relativa alla valorizzazione del rotore della
Centrale Idroelettrica di Vaprio D'Adda, presso il Museo della Tecnica Elettrica
dell'Università degli Studi di Pavia (2017);
• Riallestimento della Sala delle "Storie e Personaggi degli orfanotrofi" all'interno del
Museo Martinitt e Stelline di Milano e realizzazione dell'installazione (ritratto
interattivo) legata al Principe Antonio Tolomeo Trivulzio (2017), ora in Museo e
precedentemente in esposizione presso la mostra “ Il Principe e la Sovrana”, sulla figura
del nobile milanese e i suoi rapporti con Maria Teresa d’Austria, svoltasi presso
l’Archivio di Stato di Milano dal 3/11/2017 al 31/12/2017.
• Predisposizione tecnica e nolo di device per la realtà mixata (visori Hololens) su
commessa dell’Università Ca’ Foscari di Venezia per l’allestimento di un’esposizione
temporanea (dicembre 2017).
• Predisposizione di una teca interattiva ad illuminazione controllata per la fruizione di
beni tessili (di difficile conservazione) presso il Museo Martinitt e Stelline di Milano
(febbraio 2018).
• Allestimento di un sistema olografico con attivazione con tag rfid per la valorizzazione
di un reperto fossile (Cassinisia) presso il Museo Civico di Storia Naturale di Morbegno
(Sondrio) (gennaio 2018).
• Realizzazione dell’intero allestimento multimediale interattivo (tramite tavoli touch
screen contenenti vari livelli di approfondimento dei contenuti) della Sala dei Codici
Miniati del Museo Diocesano di Brescia (novembre 2018).
• Realizzazione di un video introduttivo e di un ‘foglio di sala interattivo’ per il Museo
Civico di Pavia (dicembre 2018).
• Realizzazione di due video installazioni ambientali per il Museo Civico di Monza
(dicembre 2018).
• Realizzazione di un tavolo interattivo sull’urbanistica romana presso il Museo
Archeologico di Cremona (febbraio 2019).
• Realizzazione di un tavolo interattivo sulla storia e le tradizioni tiranesi presso il Museo
Etnografico Tiranese (inaugurazione maggio 2019).
• Realizzazione di quattro video-guide ludiche per il Museo delle Grigne di Esino Lario.
Il progetto combina l’uso dello storytelling e della gamification allo scopo di facilitare
la fruizione per il pubblico scolastico (inaugurazione maggio 2019).
• Progettazione e realizzazione di video installazioni immersive per il Museo Valtellinese
di Storia e Arte di Sondrio (inaugurazione prevista per giugno 2019).
• Predisposizione di un’audio-guida tattile (mediante utilizzo di una mappa stampata in
3d in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura
dell’Università degli Studi di Pavia) per la creazione di un percorso per ipovedenti
presso il Museo della Tecnica Elettrica dell'Università degli Studi di Pavia
(inaugurazione prevista nel novembre 2019).


  F5 (pav. 8) - Spazio Geco
 2019

Back
 
Dati aggiornati il 11/10/2021 - 12.00.14