Cluster

Cluster

Il mio progetto consiste in un' installazione interattiva in cui grazie ad una piramide olografica è possibile visionare un poligono in 3 dimensioni. Tale poligono avrà sulle sue facce porzione di ciò che si troverà di fronte a se stesso e reagendo al suono prodotto dalle persone modificherà in modo imprevisto la sua forma.
L'idea di questo progetto è quella di mettere in stretta connessione oggetti e persone circostanti l'installazione, con un' oggetto digitale, inconsistente e superficialmente "ricoperto" di realtà fisica, mettendo in evidenza la stretta relazione che ormai esiste tra le azioni che compiamo quotidianamente e la maniera in cui tali azioni si riversano inconsapevolmente nello "spazio"digitale modificandolo e generando impreviste deformazioni di quest'ultimo.
Italy


Cluster

Mat Toan

Mat Toan è un artista che vive e lavora a Roma.
Con una solida formazione tecnico / scientifica orientata in ambito
elettrico, elettronico e su sistemi di automazione, decide di specializzarsi in Arti Multimediali e Tecnologiche all’Accademia di Belle Arti di Roma interessandosi sempre più al connubio Arte/tecnologia.
Il rapporto tra Uomo e Tecnologia è il concetto alla base della sua ricerca e attorno a cui si sviluppano la maggior parte dei suoi lavori.
Tematiche come l’impatto della tecnologia sulla vita dell’uomo,
l’Intelligenza Artificiale, Realtà Analogica e Realtà Virtuale e il modo in cui queste si integrano nella società contemporanea vengono indagati attraverso l’utilizzo di diversi linguaggi che vanno dai più classici come la fotografia fino ad arrivare alle installazioni multimediali, rendendo i suoi lavori dispositivi (spesso interattivi) che stimolano l’osservatore a porsi più domande anziché fornirgli delle certezze.
La scelta di voler coinvolgere a livello multisensoriale lo spettatore, fa sì che ogni lavoro incontrato lasci un’emozione oltre che una
riflessione profonda sul tema affrontato.
2019 MICROCOSMO visions of contemporary landscapes from the world - Palazzo Doria Pamphilj Museum - curated by Antonio Trimani and Monica Di Gregorio - Valmontone (RM);
2018 Robotics Festival of Art and Robotics, Digital Nature the new man-machine interaction - Central International Exhibition Hydro-Dynamic of Porto Vecchio - curated by Maria Campitelli / GRUPPO78 with the collaboration of Valentino Catricalà / PoetronicArt - Trieste (Ts);
2018 Happening, Palatine Tables Museum - Temple of Hera - Metaponto (Mt);
2018 The Great Convergence: Natural and Artificial Intelligence Media Art Festival - MAXXI Museum of XXI Century Arts - promoted by Fondazione Mondo Digitale, artistic director Valentino Catricalà, curatorial committee: Isabella Indolfi Media Art Curator, Veronica D’Auria Chief Curator CARMA, Laura Leuzzi University of Dundee, Valentina Ravaglia Assistant Curator Tate Modern - Rome (Rm);
2018 RomeCup 2018 Campus Bio-Medico University of Rome - Rome (Rm);
2018 MEMER of Internet Semper, curated by Chiara Passa - Academy of Fine Arts of Rome - Rome (Rm);
2018 Tiny Biennale, curated by Susan Moore - Gallery of Art Temple University Rome - Rome (Rm);
2017 Reconnaissance. From the BoCs Art the languages ​​of the contemporary, curated by Alberto Dambruoso, BoCs Art Museum - Cosenza (Cs).
2017 Limits and Borders curated by Sabino Maria Frassà, Great Museum of the Cathedral of Milan - Milan (Milan);
2017 Combat Prize, Fortezza vecchia - Livorno (Li);
2017 Creative Cloud Festival of Arts II Edition - Living Nature, curated by Antonietta Campilongo, Macro Testaccio - Rome (Rm);
2017 Floralia – Dialogo senza tempo, a cura di Antonietta Campilongo e Jada Mucerino, Case Romane del Celio – Roma (Rm);

Residenze:
2017 Daunia Land Art - curata da Giacomo Zaza - Artista tutor Làzaro Saavedra - Foggia (Italia)
2017 BoCs Art - curata da Alberto Dambruoso - Cosenza (Italia)

Progetti Speciali:
2018 Performer in ART WILL NEVER DIE, performance ideata e
curata da Fabio Sargentini ed Elsa Agalbato, Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma – Roma (Rm);

Talks:
2019 Incontro con l’artista - all’interno di Microcosmo. Visioni di paesaggi dal mondo - Museo di Palazzo Doria Pamphilj
2018 Presentazione progetto e ricerca - all’interno di Rome Cup - Università Campus Biomedico di Roma

Premi:
2018 finalista Rome Cup - Università Campus Biomedico - Roma
2017 finalista Premio Cramum con un’opera realizzata assieme all’artista Pamela Pintus - Milano
2017 finalista Premioi Combat - Livorno


Sue opere sono presenti in collezioni private, nella collezione
permanente del Museo della Seta di Mendicino e nella collezione permanente del Museo di Arte Contemporanea della città di
Cosenza, BoCs Art Museum.


Stand E48 (pav. 8) - Mat Toan

Back
 
Dati aggiornati il